Lievito Madre – Al frigorifero!

Come promesso, ecco che arriva l’aggiornamento della mia piccola povera pasta madre. Dopo il momento di impasse del giorno 3-4, siamo ritornati sul buon cammino e posso dire che finalmente, è arrivato il momento per lei di andare a riposare in frigo. 🙂

A partire da qui, i giorni 4, 5, 6, etc. bisogna semplicemente ripetere i passi del giorno 3. Vedrai come il composto prende velocità e, il quinto e il sesto giorno, si gonfierà in poche ore. Allo stesso tempo, il lievito madre metterà anche a punto il proprio aroma, acquistando toni di acidità lattea. La pasta sarà pronta quando sarà capace di aumentare di volume in poche ore, ma non ti ossessionare con questo. Se dopo qualche giorno la trovi un po’ pigra, fanne una palla e dimenticatene per un paio di giorni. Fermenterà da sola.
Che fare a questo punto?
Se lasciassi il lievito madre a temperatura ambiente, dovresti alimentarla continuamente; è più comodo chiudere il recipiente e metterlo in frigo fino al momento in cui vorrai utilizzarla. I microorganismi rallenteranno le proprie funzioni e i batteri produrranno una buona quantità di acidi che proteggeranno il composto da ogni attacco esterno. Una volta maturo, il lievito madre è praticamente indistruttibile.

Ovviamente, quando lo dice Iban, sembra facilissimo, come sempre quando una persona che è esperta in quello che fa ne parla… Poveri noi studenti!
Per quanto mi riguarda, non vivendo in Spagna e non essendo estate, lo sviluppo della mia pasta madre è stato più lento, e un paio di giorni l’ho lasciata a se stessa. Il trucco ha funzionato e ora il lievito madre giace felice in frigo. L’ho aperto ieri e indubbiamente gli acidi sono lì, son quasi svenuta quando l’ho aperta! 😉

Il prossimo pasto è il rinfresco, o quando abbiamo bisogno di usare il lievito madre. Questo avverrà a febbraio per cui per il momento, teniamo il nostro piccolo miracolo chimico in frigo per un paio di settimane, fino al momento di utilizzarlo per preparare il primo pane irlandese con madre.

E per finire un piccolo riassunto di come la madre si è sviluppata:

 

Come si capisce dalle foto, sono una pessima fotografa! 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s