Lievito Madre – Giorno 5

Ieri, tragedia!! Nessun movimento nella mia piccola e sola madre, che da bollicine e allegria è passata a una massa nuovamente inerte…

Fare il pane a casa rende felici. Anzi direi proprio che il pane rende felici. (…) Negli ultimi anni ho insegnato a fare il pane a tante persone e ho mostrato a tutti la magia del pane: non c’è una sola persona che prepari del pane e che non voglia condividere immediatamente la propria felicità con le persone che la circondano, regalare il pane preparato con le proprie mani e parlare della soddisfazione che questo processo comporta. C’è qualcosa di primordiale nel fermentare una pasta di pane, formarla con le mani e aspettare che cuocia. (…) Facciamo il pane in casa perchè è buono, per l’emozione che ci da, a volte perchè non siamo contenti del pane che possiamo comprare  ma, soprattutto, come hobby e per il gusto di farlo. Mettere le mani in una pasta tiepida di farina e acqua produce un piacere che arriva a trascendere e occupare spazi inimmaginabili.

Fare il pane rende felici, quando ci riusciamo, amico Ibán!!!!
QUANDO CI RIUSCIAMO! (sbatte il piede per terra e va a sedersi in un angolo, con la braccia conserte e la faccia di una bambina di cinque anni in castigo).
Eppure io avevo solo aggiunto le cucchiaiate di farina/acqua di rigore…

Ovviamente, non metto nessuna foto, e spero che domani il progetto torni in carreggiata… Dovrò iniziare a cantarle la ninna nanna? A covarla come una gallina?

A domani per gli ulteriori sviluppi 😦

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s